Print

Usa

La democrazia uccide anche i bimbi 

“Tolleranza zero” in relazione all’ingresso di immigrati latinoamericani dalla frontiera col Messico, detenzione e separazione dei minori dai loro genitori una volta che sono catturati dalle guardie di frontiera: sono i tratti più disumani e violenti della politica di Trump sull’”immigrazione clandestina” alle frontiere meridionali degli Usa.
Felipe Gomez Alonzo aveva otto anni e Jakelin Caal sette, entrambi provenienti dal Guatemala: sono morti nel 2018 durante la detenzione negli Usa perché non hanno ricevuto cure mediche in tempo, per infezioni che potevano essere facilmente curate. Lo ha recentemente stabilito una inchiesta ufficiale, ma queste pratiche disumane sono tuttora in corso e si stima che siano almeno 5.400 i bimbi/e che, durante l’amministrazione Trump, siano stati separati dai genitori e detenuti. Le preoccupazioni per loro aumentano in questa fase di emergenza Covid nel paese.
Il negazionismo criminale, irrazionale e irresponsabile nei confronti del contagio Covid, le brutalità verso gli afroamericani e le minoranze, la disumanità e la violenza verso i più vulnerabili ed indifesi sono facce della stessa medaglia: la democrazia nell’era Trump.