Print

Nessuno tocchi le donne

Nuovi attacchi alle femministe in questo paese. Vengono dal governo? Non questa volta! Dalla Chiesa? Non in questo caso. Vengono dal patriarcato mascherato: il cosiddetto transfemminismo.

Diversi circoli Arci e Arcigay, realtà affiliate a Nonunadimeno e dell'area lgbt hanno richiesto l'espulsione di Arcilesbica con l'assurda e immotivata accusa di transfobia. Le attiviste dell'associazione, a cui rinnoviamo la nostra solidarietà, sono state insultate e minacciate via web da odiatori vigliacchi e anonimi perché impegnate per i diritti delle donne, contro la prostituzione e l'utero in affitto. Non è la prima volta che simili settori, in Europa e negli Usa, cercano di zittire le femministe e di impedirne l'iniziativa con metodi direttamente reazionari come le aggressioni e la censura. Non tollerano che si affermi una pura e semplice verità: l'esistenza stessa delle donne.

Nella decadenza ideale e culturale si diffondono i veleni antiumani delle pseudoteoriequeer: la dissolvenza del genere femminile in nome di presunte infinite identità di genere, l'esaltazione della "libertà" individuale di mercificare il proprio corpo e simili aberrazioni di chiaro stampo maschilista e patriarcale contrapposte al movimento delle donne.

Tutte e tutti coloro che hanno a cuore la dignità e la libertà femminile, dovrebbero schierarsi ed unirsi per denunciare il fenomeno e le volgari azioni del patriarcato transfemminista. È in gioco la nostra umanità, il riconoscimento del genere femminile come genere che da sempre, dà e cura la vita: la sua affermazione piena e felice è presupposto intoccabile per qualunque possibilità di autentica liberazione.

Direzione impegno fra le donne de La Comune

23/6/2020