primapagina

Quanto cercheremo una rinnovata saggezza della comune umanità, invece di aggravare l’irragionevolezza dell’individualismo imperante? 

Reagire! di Dario Renzi, LC n° 357

pe-logo

Un aiuto concreto.

Fino al 30 novembre tutti i libri di Prospettiva edizioni con il 20% di sconto**, e se li vuoi ricevere a casa la spedizione non ti costa nulla.

Per richiedere i libri puoi rivolgerti ai recapiti de La Comune oppure scrivi a: info.prospettiva@gmail.com o vai sul sito www.prospettivaedizioni.it

** eccetto le novità e i libri già in promozione 


Print
PDF

langEn

Riceviamo e pubblichiamo il comunicato delle compagne e dei compagni di Comuna Socialista in Argentina in relazione alle mobilitazioni in Perù.

Perù

Democrazia corrotta e criminale

Dopo la destituzione da parte del Congresso peruviano del presidente Martín Vizcarra per corruzione e "incapacità morale", in tutto il paese si sono svolte manifestazioni popolari che hanno ottenuto le dimissioni dell'effimero successore, il razzista Manuel Merino. Come chiaramente affermato dalle e dai giovani protagonisti, le proteste non sono in difesa di Vizcarra, screditato fino al midollo anche per le terribili conseguenze del coronavirus nel paese. La gente comune è stufa di essere ignorata e dei giochi di potere tra i politici, intuendo la genetica corruzione della politica: oltre la metà dei parlamentari sono sotto accusa per corruzione e i presidenti finiscono sistematicamente per essere destituiti e arrestati. Ora il Congresso cerca di insediare come presidente un altro barone del centrodestra, Francisco Sagasti, del Partito Morado (Viola, ndt). Insediano e depongono presidenti come fossero figurine di un album, ma niente fermerà la cancrena del regime marcio cominciato con la Costituzione reazionaria del 1993 di Fujimori.

Mentre il mondo assiste ai segnali di incrina mento del modello democratico statunitense, ciò a cui stiamo assistendo è una prova in più della profonda decomposizione della politica democratica anche in Perù, in primo luogo grazie alla reazione dal basso della gioventù e di ampi settori di popolazione. Nonostante questo collasso molte persone, anche di sinistra, sembrano continuare ad aggrapparsi a una soluzione che arrivi da una riforma della democrazia, per esempio attraverso una nuova Costituzione. La democrazia peruviana non tentenna nel saccheggiare le risorse naturali o nel mantenere la storica esclusione dei popoli indigeni e lo sfruttamento dei lavoratori delle campagne e delle città. In una regione di ancestrale tradizione comunitaria, la forma democratica del dominio rappresenta una evidente forzatura contro natura che ora sta esplodendo. Al di là della mitologia borghese del "miracolo economico peruviano", il paese è ai primi posti al mondo per diseguaglianza sociale e per vittime da coronavirus. È possibile, invece, cominciare a immaginare e a costruire dal basso un orizzonte diverso, di convivenza e di vita in comune quale autentica alternativa all'immoralità del totalitarismo democratico?

Le manifestazioni in Perù sono state brutalmente represse dalla polizia, in particolare quelle di sabato sera, e ci sono decine di persone scomparse. Tutta la nostra solidarietà va alle centinaia di feriti e specialmente alle persone care delle vittime, i giovani Inti Sotelo e Jack Pintado uccisi dalle pallottole della polizia a Lima. Una macchia di sangue in più sui regimi democratici latinoamericani, che si presentino come neoliberali, populisti o "di centro".

17 novembre 2020

COMUNA SOCIALISTA

Speciali

fronteggiando



controilvirus

Appelli

appellosanatoria 

 Appello per la sanatoria dei migranti irregolari ai tempi del Covid-19

Leggi e sottoscrivi l'appello qui


iocuro

Io curo - Insieme per la salute

Leggi l'appello

Vedi il video

Per sottoscrivere questo appello contattaci a: iocuro.insiemeperlasalute@gmail.com

visita il nostro nostro blog : https://iocuro.wordpress.com/


appello scuola

Appello contro il decreto della digitalizzazione

Fronteggiare l'emergenza anche a scuola, mettere al centro le relazioni

Leggi l'appello

Vedi il video

Se lo condividi puoi sottoscriverlo alla mail:     alcentrolerelazioni@gmail.com e farlo conoscere, scaricalo qui

 


appellobimbi

Giù le mani dai bambini!

Leggi l'appello