primapagina

Quanto cercheremo una rinnovata saggezza della comune umanità, invece di aggravare l’irragionevolezza dell’individualismo imperante? 

Reagire! di Dario Renzi, LC n° 357

pe-logo

Un aiuto concreto.

Fino al 30 novembre tutti i libri di Prospettiva edizioni con il 20% di sconto**, e se li vuoi ricevere a casa la spedizione non ti costa nulla.

Per richiedere i libri puoi rivolgerti ai recapiti de La Comune oppure scrivi a: info.prospettiva@gmail.com o vai sul sito www.prospettivaedizioni.it

** eccetto le novità e i libri già in promozione 


Print
PDF

Elezioni Usa

La democrazia è a pezzi

Alla fine possiamo tirare un piccolo sospiro di sollievo. Il fascistoide Trump è stato sconfitto e vincono i meno peggio, cioè il mediocre Biden e la più carismatica Harris. Ma a una settimana dalla fine del voto, Donald Trump – che purtroppo ha preso oltre 70 milioni di voti – con un atteggiamento golpista ancora non riconosce l'esito delle urne e lancia minacce, fa causa allo Stato della Pennsylvania per il risultato e licenzia il capo del Pentagono. Joe Biden, dal punto di vista del voto popolare, ha vinto nettamente ed è il presidente più votato della storia degli Stati Uniti. Nonostante questo, il risultato delle elezioni, rito sacro della democrazia, è ancora oggetto di controversie.

Ricordiamo che 4 anni fa Hillary Clinton prese ben 3 milioni di voti in più di Trump, ma per le regole elettorali degli Stati Uniti fu sconfitta.

La partecipazione elettorale non deve ingannare: è dovuta alla polarizzazione e alla sana discesa in campo di tante e tanti, più per votare contro Trump che per Biden; negli States c'è l'espressione di un vecchio mondo che sta finendo, di una democrazia decrepita e a pezzi che contraddice se stessa, permettendo che la stessa validità delle elezioni sia in discussione. Le urne riflettono solo parzialmente una società in disgregazione e lacerata da molteplici divisioni: gli Usa sono il paese in cui, come reazione alla pandemia, c'è stata una corsa all'acquisto di armi e dove la normalità è la polizia che uccide gli afroamericani.

Se Trump è stato sconfitto è grazie in primo luogo alla mobilitazione delle donne, degli afroamericani, dei giovani, degli antirazzisti. Siamo con le mobilitazioni popolari che proseguono contro le minacce di Trump e le bande fascistoidi dei suoi seguaci che scendono armati nelle piazze.

La Comune

10 novembre 2020

Speciali

fronteggiando



controilvirus

Appelli

appellosanatoria 

 Appello per la sanatoria dei migranti irregolari ai tempi del Covid-19

Leggi e sottoscrivi l'appello qui


iocuro

Io curo - Insieme per la salute

Leggi l'appello

Vedi il video

Per sottoscrivere questo appello contattaci a: iocuro.insiemeperlasalute@gmail.com

visita il nostro nostro blog : https://iocuro.wordpress.com/


appello scuola

Appello contro il decreto della digitalizzazione

Fronteggiare l'emergenza anche a scuola, mettere al centro le relazioni

Leggi l'appello

Vedi il video

Se lo condividi puoi sottoscriverlo alla mail:     alcentrolerelazioni@gmail.com e farlo conoscere, scaricalo qui

 


appellobimbi

Giù le mani dai bambini!

Leggi l'appello