primapagina

 

riccardo   un giornale che non ha mai ricevuto

   nè intende ricevere alcuna sovvenzione statale

         AIUTACI A MOLTIPLICARE

   il nostro impegno antirazzista radicale

  che ci anima da sempre e di cui c'è sempre più bisogno



Print
PDF

Beirut

Vita tra le macerie

Fianco a fianco, giovani rimuovono i detriti, soccorrono persone sotto shock, manifestano il dolore e la rabbia per tante vite spezzate in modo così crudele e insensato. Arrivano al porto dai quartieri maroniti, dalle periferie sciite, dai campi profughi palestinesi. Ragazzi e ragazze insieme, come nelle manifestazioni dei mesi scorsi: non è stata l'esplosione né il lutto per oltre 150 vittime ad unirli, semmai la tragedia ha evidenziato l'urgenza di cambiare radicalmente, di cacciare i corrotti, di disfarsi di un sistema in bancarotta.

Read more...

Print
PDF

Argentina: democrazia che uccide e scompare

Oltre al preoccupante aumento dei casi di Covid-19, il pericolo in questo paese proviene anche dalle forze di sicurezza statali. Dall'inizio del confinamento sanitario, 71 persone sono state contate uccise dall'apparato repressivo, all'interno di prigioni o stazioni di polizia o per strada, attraverso le cosiddette sparatorie "easy trigger". Ciò comprende tre gravi casi di sparizioni forzate di persone, un fenomeno che ricorda gli anni bui dell'ultima dittatura militare (1976-1983), ma che dovrebbe anche cominciare a riferirsi all'attuale democrazia, che registra già più di 4.000 sparizioni.

Read more...

Print
PDF

Genova, inaugurato il nuovo ponte

Ipocrisia di stato

Agosto 2020, Genova, a pochi giorni dal secondo anniversario dal crollo del ponte Morandi, il nuovo ponte, progettato da Renzo Piano, viene inaugurato e aperto al traffico. Il “modello Genova”, cavallo di battaglia della campagna elettorale di Toti e vanto del Commissario straordinario-Sindaco Bucci, si basa su un drammatico paradosso. La tragedia che è costata la vita a 43 persone, sofferenza e danni a tantissime altre, viene oscurata per celebrare la presunta efficienza di questi personaggi e della loro politica. Lo scempio di cemento e asfalto, su cui l’ideologia del progresso si è fatta strada in questa città, ha distrutto e ucciso più volte, e la realizzazione del Ponte San Giorgio vuole celebrare l’avvio di una nuova stagione di “grandi opere” perlopiù pericolose, dannose e inutili.

Read more...

Print
PDF

A 75 anni da Hiroshima e Nagasaki

"Di fronte a questo orrore non possiamo e non vogliamo smettere di piangere, ma non possiamo permetterci il lusso di farci soffocare dal dolore perché altrimenti non riusciamo a capire e reagire più profondamente. Questa esperienza, direttamente e indirettamente, ha segnato l'umanità attraverso generazioni intere (...). Pensiamo a quello che ha rappresentato la Seconda guerra mondiale e dintorni, il senso di vergogna, angoscia e colpa è subentrato dopo Aushwitz, dopo Dachau, dopo Hiroshima, dopo Nagasaki, la quasi impossibilità di pensare il bene, di poter pensare alla condizione umana come la condizione di esseri che cercano innanzitutto il bene. (...)

Read more...

Print
PDF

strage annunciata a Beirut

non c'è pace per la Terra dei cedri

Una devastante esplosione nei pressi del porto ha investito ieri la capitale del Libano; la triste conta delle vittime ha già superato il centinaio di persone ma i dispersi – coloro che ancora mancano all'appello, morti o feriti ancora sotto le macerie – sono migliaia e centinaia di migliaia coloro che sono rimasti senza una casa. Un deposito di nitrato d'ammonio nei pressi del porto di Beirut è saltato in aria con un boato così potente da essere sentito a centinaia di chilometri di distanza: i sismografi hanno registrato una scossa pari a3,3 gradi. Tre ospedali sono rimasti distrutti e altri due sono gravemente danneggiati. È una catastrofe umana immensa.

Read more...

Print
PDF

A quaranta anni dalla strage di Bologna :

Lo Stato stragista delle impunità

A quaranta anni dalla strage alla Stazione di Bologna che causò 85 vittime innocenti e 200 feriti non è stata ancora fatta piena luce sulla verità. E' oramai appurato che fu eseguita dai fascisti dei Nar su commissione dei vertici della P2 e settori degli apparati statali, che fin dall'inizio hanno depistato le indagini. Ed ancora rimane una strage senza verità e giustizia. La storia dello Stato democratico italiano è puntellata di stragi rimaste impunite. Portella delle Ginestre, piazza Fontana a Milano , il rapido 904 a Vernio, l'Italicus, Piazza della loggia a Brescia, Ustica... e possiamo purtroppo continuare con le tante stragi di immigrati nei mari. Così si è venuto costituendo lo Stato Democratico Italiano che come tutti gli Stati si fonda sulla guerra e non ha esitato a ricorrere alle stragi rimaste regolarmente impunite.

Speciali

fronteggiando



controilvirus

Appelli

appellosanatoria 

 Appello per la sanatoria dei migranti irregolari ai tempi del Covid-19

Leggi e sottoscrivi l'appello qui


iocuro

Io curo - Insieme per la salute

Leggi l'appello

Vedi il video

Per sottoscrivere questo appello contattaci a: iocuro.insiemeperlasalute@gmail.com

visita il nostro nostro blog : https://iocuro.wordpress.com/


appello scuola

Appello contro il decreto della digitalizzazione

Fronteggiare l'emergenza anche a scuola, mettere al centro le relazioni

Leggi l'appello

Vedi il video

Se lo condividi puoi sottoscriverlo alla mail:     alcentrolerelazioni@gmail.com e farlo conoscere, scaricalo qui

 


appellobimbi

Giù le mani dai bambini!

Leggi l'appello