Stampa

Uniamoci contro i fascisti stupratori e razzisti

Oggi a Casalbruciato (Roma) i fascisti di CasaPound hanno nuovamente cercato di impedire ad una donna Rom di entrare con la figlia nella casa popolare che le è stata assegnata.  Quando la donna è arrivata è stata accolta da vergognosi insulti razzisti e dalla minaccia di stuprarla:  “Andate via. Ti stupro”,  le ha urlato uno di questi squadristi. Sono gli stessi che a Viterbo hanno barbaramente  violentato e picchiato una donna.  Anche questa volta, come domenica scorsa a Torrenova, c’è stato un presidio antirazzista e solidale con la donna Rom, promosso dall’associazione inquilini Asia. Il  governo dell’odio e della cattiveria  alimenta il razzismo e sta dando spazio con il suo operato ai neofascisti: sono una minaccia concreta e vanno fermati. È più che mai importante unirsi per difendere la vita e i nostri fratelli immigrati e sorelle immigrate e rom  dalla teppaglia razzista e fascista. La nascita del Forum Indivisibili e Solidali è un primo passo in questa direzione da rafforzare e sviluppare.