Italian - (it)Español(es)French (fr)English (en)

Cda2020

        

                           

             
al 17 febbraio            
abbiamo raccolto          

202.874 euro    



Femminismo Umanista

Imprimer
PDF

REAGIAMO SUBITO CONTRO GLI STUPRI!
UNIAMOCI CON LA FORZA DEL NOSTRO CORAGGIO PER NON SUBIRE LA PAURA!

Giovedì 29 settembre, in viale Europa, una donna di 39 anni è stata aggredita e violentata. Erano le 6 del mattino quando la donna, aspettando di aprire il bar dove lavora, è stata sorpresa alle spalle da un uomo nascosto da un passamontagna e incappucciato. Dopo averla aggredita, armato di un coltello, l'ha trascinata dietro una siepe e violentata. La donna sotto choc è stata ritrovata dal proprietario del locale, che ha dato l'allarme.
Di fronte all'ennesimo episodio di violenza patriarcale esprimiamo tutta la nostra solidarietà e vicinanza a questa donna, che oltre a subire la violenza ha rischiato la vita. Nell'ultimo periodo anche in questa città stanno aumentando episodi di violenza sulle donne: solo poco più di un mese fa una donna, sempre per strada, è stata aggredita nel quartiere di San Frediano. Siamo indignate e arrabbiate, ma sapendo che questo non può bastare, vogliamo essere più vicine tra donne!
Percepiamo e sentiamo di essere meno sicure, ma allo stesso tempo sappiamo quanto è importante provare a riscattarci per la possibilità di vivere meglio e quindi non subire la paura di fronte alla minaccia patriarcale che si aggrava. Saper esprimere e far sentire la nostra vicinanza a questa donna può essere un primo passo, tanto iniziale quanto essenziale, per intraprendere con più convinzione questa strada, chiedendo solidarietà, forza, coraggio alle nostre donne più prossime come a tutte le donne.

Imprimer
PDF

8 marzo

noi ci saremo, da protagoniste
senza delegare alla politica

Vogliamo unirci con le molte donne che reagiscono per affermare la propria dignità.
Un sussulto ha scosso le piazze di questo Paese domenica 13 febbraio, moltitudini di donne hanno mostrato la propria indignazione verso le prepotenze e le volgarità maschiliste di Berlusconi e di questo governo. Ed è possibile farci forza di questa elementare reazione, prendere coraggio e preparare subito il prossimo 8 marzo che già da quelle piazze è stato lanciato, sebbene con una quota di fiducia verso la politica che non condividiamo affatto. Siamo convinte che unirci sia fondamentale, nel rispetto delle differenti proposte e coordinate, non per mediare politicamente ma per crescere insieme. Da protagoniste, insieme a tutte coloro che vogliono migliorare la propria vita.
Protagoniste per affermare le nostre libertà per noi significa riconoscere la nostra forza,  sentire il coraggio di tante altre donne: unendoci possiamo reagire allo squallore, alla volgarità, alla prepotenza con cui vengono veicolati modelli di “bellezza” stereotipati, artificiali, dove i corpi delle donne sono oggetti da consumare. Ci sentiamo offese e siamo preoccupate per l’ossessione sciovinista e machista che si veicola nella vita di tutti i giorni attraverso la politica e i media. Una vera e propria istigazione alla molestia e alla violenza che ci colpisce tutte. Vogliamo liberarci da Berlusconi e da tutti coloro che propagano questi modelli. Vogliamo essere libere di esprimere a modo nostro la nostra idea e ricerca di bellezza, coniugata alla ricerca e all’affermazione di valori benefici. Desideriamo vivere la sessualità in modo pieno e benefico, nel rispetto della nostra interezza e delle qualità uniche di ognuna di noi.

Ultimo Numero

 • n. 353


dal 10 al 24 febbraio 2020


 bannersideconvegno

 video
- il video -

- il pamphlet -

 Mai così tante persone a
Casa al Dono: 850 iscritti, 
di differentei paesi e
provenienze, da una sponda
all'altra dell'oceano...



è uscito
umanesimo
socialista
n.5

us4