Italian - (it)Español(es)French (fr)English (en)

AdessoLaStoria

                           

                           

                                         al 7 gennaio
                                       abbiamo raccolto

                               165.275 euro

 


Stampa
PDF

Comunicato di solidarietà per le vittime
dell’incidente della Circumvesuviana

La mattina del 6 agosto un grave incidente provocato dal deragliamento di un treno della Circumvesuviana di Napoli  ha causato purtroppo un morto e altri 57 passeggeri feriti, di cui otto ricoverati in ospedale e uno in gravi condizioni. Tuttora non sono chiare le cause: molti testimoni sostengono sia stata l'eccessiva velocità della vettura, che stava attraversando un tratto con un limite di 20 km/h; alcuni sostengono che il macchinista stesse parlando al cellulare; invece  il padre del ragazzo che ora versa in gravi condizioni, anch'egli macchinista, delle Ferrovie dello Stato, sostiene invece che nel punto dove è avvenuto l'incidente ci deve essere un problema strutturale o di manutenzione, e che anche altre volte si è rischiato il deragliamento.
Molti testimoni hanno denunciato che le autoambulanze sono arrivate con trenta minuti di ritardo mentre a portare i primi soccorsi sono stati gli immigrati che lavoravano in un cantiere vicino e la gente dei dintorni che ha letteralmente strappato dalle lamiere tantissime persone. Vogliamo sia fatta chiarezza sulle reali cause dell'incidente e che siano accertate le responsabilità. Anche in questa tragedia emerge l'importanza della solidarietà umana diretta che ha messo in salvo tante vite mentre i soccorsi specializzati tardavano a venire.  
Socialismo Rivoluzionario esprime piena solidarietà ai familiari della vittima e  alle persone  ferite.

Napoli, 07 agosto 2010

Ultimo Numero

 • n. 328


dal 7 al 21 gennaio 2019


è uscito
umanesimo
socialista
n.5

us4