Italian - (it)Español(es)French (fr)English (en)

bannercorsibig 


Stampa
PDF

Violenza contro le donne

Unite per affermare e difendere la vita

Ieri a Crema è stato arrestato un uomo di 29 anni che ha violentato due bambine, vicine di casa, la settimana scorsa a Foligno una donna di 28 anni è stata rapita e segregata dal suo ex per tre giorni, picchiata e violentata. È riuscita a scappare grazie al suo coraggio, gettandosi dall’auto in corsa durante un viaggio verso Roma e grazie alla solidarietà di alcuni passanti che l’hanno difesa quando l’uomo l’ha aggredita per costringerla a risalire in auto. Negli stessi giorni una giovane ragazza di 14 anni è stata violentata da un uomo a Roma, a Campo dei Fiori, dove lei stava passeggiando. Bimbe, donne, storie diverse che purtroppo ci dicono ancora una volta dell’efferatezza e della brutalità di un patriarcato in crisi, ma non per questo meno pericoloso. Patriarcato sempre più legittimato da un clima di cattiveria, odio e violenza che questo governo in crisi ha alimentato costantemente contro gli immigrati, le donne e chiunque compia scelte diverse dalla normalità e che purtroppo ha ritrovato risonanza in diversi settori della società (‘Crisi di governo: la Lega cerca la forzatura’). Proprio perciò non è pensabile affidare la difesa della vita delle donne agli Stati e alle stesse istituzioni, che promuovono queste logiche di inimicizia ed estraneità, ma richiede di partire dal coraggio di queste per unirsi e difendersi, per costruire ambiti in cui affermare la propria libertà, sapendo che la libertà delle donne è la libertà di tutti. E proprio questo è il titolo del terzo incontro di sorellanza che svolgeremo alla Casa della Cultura dal 13 al 15 settembre: per unirci e reagire contro il maschilismo e la violenza quotidiana, per confrontarci e pensare meglio e assieme il nostro genere avendo come orizzonte la famiglia umana, per progettare la costruzione di collettivi Dipende da noi donne in cui costruire relazioni di sorellanza, vicinanza e sostegno.

 

bannersideconvegno

 

- il pamphlet -

 Mai così tante persone a
Casa al Dono: 850 iscritti, 
di differentei paesi e
provenienze, da una sponda
all'altra dell'oceano...



è uscito
umanesimo
socialista
n.5

us4