Italian - (it)Español(es)French (fr)English (en)

bannertop


Print
PDF

Genova

Uniamoci contro i neofascisti e la repressione della polizia


Oggi pomeriggio durante la manifestazione antifascista contro il comizio di Casa Pound, la polizia ha caricato i manifestanti. Stefano Origone, cronista di Repubblica è stato colpito da manganellate, calci e pugni, ha due dita fratturate e contusioni in tutto il corpo. Altri manifestanti sono stati colpiti, un lavoratore del porto e un giovane dell'assemblea antifascista sono stati arrestati. Una manifestazione è tutt'ora in corso per chiederne il rilascio.

Denunciamo con forza questi attacchi e la repressione che colpisce chi vuole manifestare contro chi semina odio e razzismo come le forze neofasciste, galvanizzate dall'operato e dalle dichiarazioni di questo governo pentastellato e fascio leghista! Il comizio organizzato oggi da Casa Pound ha visto la partecipazione di qualche decina di persone, è stato letteralmente difeso dalle forze della polizia, cioè è stata garantita la libertà a chi inneggia al fascismo, all'omofobia, al razzismo!

I fatti di oggi devono far riflettere chi ha a cuore la nostra umanità. Chi è solidale, antirazzista e antifascita sta reagendo! In tutto il paese si susseguono le manifestazioni di reazione al clima di odio e razzismo. Migliaia di striscioni contro Salvini a Milano, migliaia di manifestanti a Bologna, a Firenze, centinaia di presìdi in solidarietà con l'insegnate sospesa perchè i suoi studenti hanno paragonato le leggi razziali al decreto sicurezza di Salvini...

Siamo convinti che unendoci, come stiamo sperimentando nella costruzione del Forum indivisibili & solidali insieme a tante forze, associazioni e centri sociali, possiamo reagire e suscitare la fiducia di tante altre persone solidali, antifasciste e antirazziste!

23 maggio h. 21.50

La Comune - Genova