Italian - (it)Español(es)French (fr)English (en)

AdessoLaStoria

                           

                           

                                         all'11 marzo
                                       abbiamo raccolto

                               389.128 euro

 


Stampa
PDF

gj

Francia

una deriva inquietante e reazionaria

La manifestazione di oggi a Parigi dei gilets jaunes ha ulteriormente chiarificato le movenze che ha assunto questa protesta. Un processo, nato in risposta al caro-vita, contro il governo e l’operato filo padronale e repressivo di Macron, ha assunto rapidamente una dinamica inquietante e reazionaria nel suo minimalismo rivendicativo.
Già nella manifestazione del 1° dicembre si era visto il prevalere di pratiche rabbiose e violentiste, di scontro fine a se stesso, con la distruzione di decine di auto e l’incendio di edifici, che si sono confermate anche in quella di oggi. Tant’è che una componente della protesta ha preso le distanze dai settori violenti e reazionari, invitando a non partecipare alla manifestazione di Parigi dell’8 dicembre, e per questo è stata minacciata di morte.
In questo contesto non è casuale che nelle manifestazioni siano presenti settori di estrema destra che esibiscono croci celtiche (vedi foto sopra), compresa anche la destra di Marine Le Pen, e vi trovi spazio la devastazione dei casseurs. Nello stesso tempo denunciamo l’azione repressiva della polizia francese che è giunta a creare un vero e proprio stato d’assedio verso gli studenti.
Quella francese è una situazione inquietante in cui si esprime con evidenza il crollo della sinistra, anche attraverso alcune sue componenti che si sono relazionati ambiguamente a questa deriva reazionaria, partecipando e sostenendo l’inizio della protesta.
Una necessaria strada alternativa che ricostruisca solidarietà ed unità tra i diversi settori può fronteggiare le logiche negative e reazionarie che non provengono solo dall’alto, ma si riproducono dal basso nella società, inquinando la ricerca di un miglioramento della vita.