Italian - (it)Español(es)French (fr)English (en)

AdessoLaStoria


Stampa
PDF

dopo il 10 novembre

un passo importante

Oltre 25mila persone hanno dato vita sabato 10 novembre ad un corteo solidale e plurale che ha sfilato per le vie di Roma. Promosso da una piattaforma unitaria che ha riunito quasi 500 realtà organizzate nazionali e locali – sulla base di un precedente appello, “uniamoci contro il razzismo”, lanciato da La Comune – il corteo ha significato un primo e significativo momento di reazione contro il crescente clima di razzismo dilagante in questo paese e contro il governo Salvini-Di maio e i suoi provvedimenti più odiosi, a cominciare dal decreto sicurezza e immigrazione, che minaccia la vita di migliaia di fratelli e sorelle, fino al disegno di legge Pillon contro le donne e i bambini.
Nonostante i tentativi repressivi delle forze dell’ordine, che hanno fermato e controllato tutti i pullman che giungevano a Roma, il corteo pacifico ha mostrato una composizione varia e importante: decine di piccole associazioni da tutta Italia, migliaia di immigrati ed immigrate, una moltitudine di persone comuni, volontari, antirazzisti, attivisti, e ancora sindacati, partiti, centri sociali, hanno dimostrato che è possibile compiere un primo passo per combattere il razzismo ed il governo.

Su La Comune quindicinale, in uscita la settimana prossima, un ampio reportage della manifestazione.