Italian - (it)Español(es)French (fr)English (en)

AdessoLaStoria


Stampa
PDF

Firenze

contro il razzismo, reagiamo uniti

Giovedì 19 luglio era in programma a Firenze un'iniziativa organizzata da varie associazioni antirazziste e dalla comunità rom e sinti con l'intento di commemorare il Porraimos - lo sterminio organizzato dai nazisti che ricorre il 2 agosto - e promuovere una migliore convivenza a fronte del crescente clima di razzismo, inaspritosi ancor più dopo l'odiosa uccisione del giovane Duccio per mano di due criminali di origine rom.
Le destre razziste hanno minacciato gravemente gli organizzatori, paventando un presidio davanti alla casa del popolo in cui era previsto l'evento per impedirne lo svolgimento. Anche in seguito a queste minacce, l'iniziativa è stata rimandata a data da definirsi e si è svolta in un altro luogo un'assemblea antirazzista, partecipata da varie realtà e persone solidali, che ha deciso come prima reazione di convocare un presidio per il 2 Agosto.
Intendiamo impegnarci affinché si comprenda e si affronti il peggioramento del contesto generale e locale profondamente segnato da un razzismo di marca fascistoide, affermando una determinata reazione solidale che non può in alcun modo sottostare alle minacce delle destre razziste e soprattutto sviluppando un'opera di sensibilizzazione volta ad affermare l'accoglienza, la solidarietà e la pacificazione come passi concreti per migliorare la vita in questo contesto pieno di pericoli.