Italian - (it)Español(es)French (fr)English (en)

AdessoLaStoria


Stampa
PDF

9 dicembre, Como

in piazza per l'accoglienza e contro il fascismo

Una piazza piena di gente (circa 3000 persone) alla manifestazione indetta dal PD  per dire no alle provocazioni fasciste come quelle che il 28 novembre hanno visto vittime gli amici di Como SF. Forse il PD ha voluto solo cercare di utilizzare la vicenda in chiave elettoralistica, ma la gente è scesa in piazza per esprimere solidarietà alle persone impegnate per l'accoglienza e contro il razzismo come le/gli attiviste/i di Como SF, di Como Accoglie, della Parrocchia di Rebbio.... e quanti in tutta Italia stanno cercando affermare ciò che l'”onda nera” vuole osteggiare. Si è trattato di una prima e iniziale risposta al fascioleghismo montante nel Paese. In piazza oltre noi erano presenti gruppi di sindacalisti di CGIL e CISL, dell'ARCI, dell'ANPI e alcune associazioni locali. Noi de La Comune Umanista Socialista siamo stati alla manifestazione con una quarantina di compagne e compagni, con le nostre bandiere, i nostri libri, il nostro giornale...le nostre idee. Abbiamo distribuito l'appello all'unità di tutte le forze e le personalità antifasciste che trovate qui sotto, per coordinarci allo scopo di fermare l'onda nera mettendo in atto iniziative di sensibilizzazione e ponendo il problema  dell'autotutela e dell'autodifesa, degli attivisti e delle attiviste, delle sorelle e dei fratelli immigrati. L'intervento dal palco più significativo e interessante è stato quello di AnnaMaria  Francescato di Como SF che oltre a denunciare la provocazione subita  ed il fenomeno fascista che si sta diffondendo, non ha mancato di condannare gli accordi del governo italiano con le bande libiche che gestiscono le prigioni che trattengono i profughi in condizioni disumane. 

è uscito
umanesimo
socialista
n.4

us4