Italian - (it)Español(es)French (fr)English (en)

AdessoLaStoria


Stampa
PDF

“Bologna accoglie. No one is illegal”

Così recitava lo striscione in testa ad un corteo di quasi 3000 persone che sabato 27 maggio ha sfilato per le strade del capoluogo Emiliano. Molte le anime dell’iniziativa: realtà dell’associazionismo, del sindacalismo di base, centri sociali, persone solidali, immigrati. Molti gli slogan, condivisibili, di denuncia del razzismo istituzionale e in particolare della legge Minniti-Orlando. Grandi assenti, purtroppo, una denuncia del fatto che ampi settori di popolazione si fanno a loro volta portatori di logiche razziste ed escludenti e soprattutto dell’orrore rappresentato dal terrorismo dell’ISIS e dei suoi emuli. Come “La Comune” ed “Associazione 3 Febbraio” abbiamo animato un piccolo ma combattivo settore, abbiamo affermato che l’accoglienza è un bene per tutti, non solo per chi la riceve e abbiamo provato, anche se con qualche difficoltà, a discutere di come il valore della manifestazione è in primo luogo la possibilità di incontrarsi fra persone che condividono l’idea che l’accoglienza e l’antirazzismo sono valori da cui poter ripartire per vivere meglio. Ci impegneremo affinché questo percorso prosegua anche in vista dell’importante manifestazione a fianco del popolo siriano del 7 ottobre.

è uscito
umanesimo
socialista
n.3

us2

- indice -

per la difesa della
comune umanità


10mag15 2