Italian - (it)Español(es)French (fr)English (en)

AdessoLaStoria


Stampa
PDF

londracatenaumana

dalle donne di Londra un messaggio di speranza contro il terrorismo

A Londra, domenica 26 marzo, un centinaio di donne si sono incontrate a Westminster Bridge dove hanno formato una catena umana contro il terrorismo e in solidarietà con le vittime dall'attentato del 22. L'iniziativa è stata lanciata da Women's March on London, gruppo che fa riferimento a Women's March Washington, la realtà che il 21 gennaio scorso ha mobilitato, insieme ad altre associazioni, centinaia di migliaia di donne negli Usa. In questo caso non era la partecipazione massiva l'obbiettivo primario delle promotrici (l'iniziativa era stata organizzata attraverso una mail indirizzata alle sole iscritte alla mailing list), ma piuttosto rendere evidente un gesto ricco di significati e potenzialmente di promesse: una catena di donne (e alcuni uomini) di diversi credo – molte musulmane–, generazioni e provenienze, strette per mano e unite in difesa della vita e contro ogni terrorismo, come si evince dalle loro parole: "è importante affermare che il terrore non ci sconfiggerà e non ci dividerà, e portare rispetto per coloro che sono morti" . "La reazione del paese dopo mercoledì è stata incredibile. Le persone hanno rifiutato l'odio e la divisione, questo ci consegna un messaggio positivo: abbiamo bisogno di dialogare di più, non di meno. Ciò che è accaduto mercoledì è terribile e tragico, ma non lasceremo che sia ciò a definire le nostre relazioni, possiamo essere superiori a questo."

è uscito
umanesimo
socialista
n.4

us4