Italian - (it)Español(es)French (fr)English (en)

bannertop


Stampa
PDF

Alabama, approvata una legge liberticida contro il diritto d’aborto

Misure naziste contro le donne

Il Senato dell’Alabama ha approvato una legge che proibisce l’aborto nella quasi totalità delle circostanze, compreso nei casi di stupro e condanna praticamente all’ergastolo (a una pena decisamente maggiore di quella riservata agli stupratori) i medici che lo praticano. Questo provvedimento gravemente liberticida viene giustificato con le più reazionarie argomentazioni teologiche: "Dio ha creato il miracolo della vita dentro l'utero della donna e non sta a noi esseri umani uccidere la vita" (parole del senatore Clyde Chambliss) . Non sarebbero le donne a creare la vita che pure cresce dentro di loro e quindi è legittimo che gli Stati le costringano a portare avanti la gravidanza persino quando frutto di uno stupro.
Quale vita sarebbe “preziosa” secondo la Governatrice Kay Ivey e i sostenitori di questa legge? Di certo non quella delle donne.
Questa legge massimamente reazionaria è parte di un’operazione politica che, approfittando della presidenza Trump, ha l’obbiettivo, arrivando fino alla Corte Suprema, di rovesciare la storica sentenza del 1973 che rese legale l’aborto a livello federale.
Uniamo le nostre voci a quelle di chi sta reagendo negli Stati Uniti contro questo provvedimento , per difendere la totale e insindacabile libertà di scelta delle donne di portare a termine o meno una gravidanza.

Stampa
PDF

Alle elezioni europee

Vota antirazzista contro il governo dell’odio e della cattiveria

Ci sono persone solidali che reagiscono al dilagare della violenza razzista e contro le donne, i bambini e i diversi, persone che si schierano per difendere bimbi rom dalle aggressioni neofasciste e razziste, persone che si impegnano per accogliere profughi e immigrati. È possibile reagire e sviluppare la più ampia unità solidale e antirazzista. Per questo siamo impegnati con Centri sociali, Cobas, movimenti dell’abitare e decine di altre associazioni a costruire il Forum indivisibili & solidali.
L’odio e il razzismo sono alimentati dal governo fascioleghista e pentastellato, litigioso per la natura di entrambi i contraenti assetati di potere e poltrone. Il truce Salvini ama vestirsi da poliziotto, difende i corrotti e i torturatori libici, incita alla cattiveria contro donne, bimbi e uomini che fuggono dalle guerre e dalla fame, chiude i porti, attacca le libertà di tutte/i.
Il protagonismo e la mobilitazione diretta sono il terreno fondamentale per fermare le destre reazionarie e xenofobe e il governo Lega –5 Stelle dell’odio e del razzismo. Pur non avendo alcuna illusione nella politica vanno però fermati anche sul piano elettorale: per questo alle elezioni europee invitiamo a votare antirazzista.
La solidarietà e l’antirazzismo possono contribuire decisamente a migliorare la vita assieme e a salvare direttamente tante vite. Possiamo cercare insieme le strade, interrogarci e confrontarci su come poter concepire un cambiamento più profondo e duraturo.  Ti aspettiamo perciò al convegno-festival “Tra emergere e decadenza, le possibilità di una rivoluzione umana” che si svolgerà alla Casa della Cultura a Vallombrosa dal 16 al 21 luglio.

La Comune


scarica qui il volantino impaginato   

volantinoeuropee

Stampa
PDF

napoli11maggio

Napoli

Uniti contro il terrorismo

Un migliaio di persone hanno partecipato alla manifestazione contro il terrorismo indetta dalla comunità dello Srilanka. Forte emergeva un bisogno di unità, di affermare la pace, di distinguere il terrorismo islamico dall'odio contro gli islamici. In piazza erano presenti cristiani, buddisti, musulmani, indù, tante donne, giovani e bambini. Forte anche la denuncia contro la corruzione dei politici e l'inanità e complicità del governo che nulla ha fatto per salvaguardare la sicurezza delle persone prima degli attentati di Pasqua. Eravamo presenti con la Comune e l'A3F e abbiamo negli interventi ribadito l'importanza dell'unità e della fratellanza contro le guerre e i terrorismi che attaccano dappertutto la vita umana. Una manifestazione coraggiosa ed intensa, che da forza al dialogo e all'incontro tra le genti.

Stampa
PDF

Alle elezioni europee

Vota antirazzista

Siamo impegnati a promuovere il più vasto schieramento per lottare contro i provvedimenti razzisti, liberticidi e reazionari del governo fascioleghista e pentastellato e difendere la libertà di tutte/i.  
Abbiamo promosso insieme a centinaia di altre realtà la manifestazione antirazzista del 10 novembre ed ora insieme stiamo costruendo il forum Indivisibili & Solidali come unione permanente, aperta e inclusiva.  
Siamo convinti che solo attraverso il protagonismo e la mobilitazione diretta e popolare sia possibile porre un argine e contrastare il governo dell’odio e della cattiveria ed il razzismo diffuso. Questo è un nostro impegno fondamentale.
Non abbiamo certamente nessuna fiducia nella politica e tanto meno in istituzioni europee che sono distanti e contrapposte alle esigenze e ai bisogni della gente comune. Però crediamo che in questo frangente sia utile dare un segnale anche sul piano elettorale contro le derive razziste, reazionarie e fascistoidi.
Il fascioleghista Salvini difende impunemente corrotti e mafiosi, torturatori in Libia, incita alla cattiveria e alimenta l’odio, mentre attacca la vita di donne, uomini e bimbi che fuggono da guerre e fame.  Un’affermazione elettorale dei razzisti rafforzerebbe ulteriormente la loro  prepotenza contro i fratelli e le sorelle immigrate, le donne, le associazioni del volontariato e la gente solidale.
A differenza di altre occasioni in cui non abbiamo votato, pur non avendo nessuna illusione nelle urne e sapendo che questo non è il terreno per cambiare la vita in meglio, questa volta riteniamo utile esprimere un voto antirazzista.  
Pensiamo che anche questo possa contribuire a ridare fiducia a tanta gente solidale e di sinistra e favorire la reattività e il protagonismo, terreno fondamentale per sconfiggere le destre e i razzisti.

testata160px

Stampa
PDF

Uniamoci contro i fascisti stupratori e razzisti

Oggi a Casalbruciato (Roma) i fascisti di CasaPound hanno nuovamente cercato di impedire ad una donna Rom di entrare con la figlia nella casa popolare che le è stata assegnata.  Quando la donna è arrivata è stata accolta da vergognosi insulti razzisti e dalla minaccia di stuprarla:  “Andate via. Ti stupro”,  le ha urlato uno di questi squadristi. Sono gli stessi che a Viterbo hanno barbaramente  violentato e picchiato una donna.  Anche questa volta, come domenica scorsa a Torrenova, c’è stato un presidio antirazzista e solidale con la donna Rom, promosso dall’associazione inquilini Asia. Il  governo dell’odio e della cattiveria  alimenta il razzismo e sta dando spazio con il suo operato ai neofascisti: sono una minaccia concreta e vanno fermati. È più che mai importante unirsi per difendere la vita e i nostri fratelli immigrati e sorelle immigrate e rom  dalla teppaglia razzista e fascista. La nascita del Forum Indivisibili e Solidali è un primo passo in questa direzione da rafforzare e sviluppare.

Ultimo Numero

 • n. 338


dal 27 maggio
al 10 giugno 2019


è uscito
umanesimo
socialista
n.5

us4